Di seguito tutte le poesie pubblicate sul blog, in ordine cronologico.
 
 
Di oretta (del 03/06/2009 @ 07:31:54, in Album diario giugno 2009, linkato 7207 volte)

 

All’Aquila Lucia col suo violino

mi ha cambiato la vita improvvisando.

Non commenti, ma musica e figure

per spiegare alla gente le parole.

03-04-06

 

Ieri ho avuto a cena Lucia, a Milano per un saggio scientifico, arrivata da Napoli dove lavora. Depressa e inappetente per la sua casa che sarà demolita, i suoi genitori vivono in tenda. Ricostruiranno le case dell’Aquila tra vent’anni. È il progetto che ha avuto suo padre, che ha settanta due anni. 

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (18)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 17:17:52, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 18758 volte)

Angelo Riccobene

 

Trovare la mia voce nel frastuono

del ciarpame vacanza guerra morte.

La voglia di tornare mi confonde.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (47)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 17:14:47, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 10809 volte)

Angelo Riccobene

 

Ho trovato una nuova scorribanda

che diverte Giovanni incoraggiandomi

a sciogliere le vele verso il largo

nel mare tempestoso della scienza

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (44)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 17:10:53, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 18026 volte)

Angelo Riccobene

 

La ragione dei numeri denaro

è un travaglio di scambi sempre nuovo

nel mondo che è diverso ogni mattina

e ciascuno ha i suoi limiti ad abbagli

che bisogna con lui considerare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (95)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 17:02:05, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 13442 volte)


Angelo Riccobene 

La prosa poesia delle parole

va saltabecca irride si arrovescia

mentre cade la pioggia e il prato gode.

Seguire quel che viene senza attese

adagio avanti piano come capita.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (39)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 17:00:50, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 13653 volte)

Angelo Riccobene

 

Il dono poesia gli amici il senso

del proprio andare e fare comprensibile

non bisogna distorcere al destino

deviando dall’età la propria storia.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (24)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 16:50:16, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 14020 volte)


Angelo Riccobene 

Per scrivere bisogna stare in ozio

evitando le brighe del negotium

Delegare è la strada da percorrere

sbagliando riprovando indovinando.

Trovare la misura propria e altrui

per raccogliere fiori semi frutti

e rendere contento chi dà aiuto.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (34)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 16:47:52, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 30178 volte)


Angelo Riccobene

Per godere dell’ozio poesia

bisogna confrontarsi col negotium,

disamato ma giusto e necessario,

ogni giorno per vivere e godere.

 

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (30)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 02/06/2009 @ 16:43:25, in 000 per l'arte di Angelo Riccobene, linkato 17394 volte)

Angelo Riccobene

 

Grande gioia è stampare e ristampare

tradurre poesie commedie lettere

giocare con la musica e le immagini

aiutare facendosi aiutare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (46)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 29/05/2009 @ 10:39:09, in Album diario maggio 2009, linkato 30066 volte)

Auguste Renoir

 

A me il gioco piace quando si vince tutti insieme, e vorrei non aver vinto una gara di sci cinquantasei anni fa, perché stavo scoprendo la poesia e la vittoria m’impedì di parlarne.

Uno dei miei fiorai sostiene che ho scritto una poesia in elogio del gioco e la vorrebbe per un amico appassionato giocatore. Io gioco a bridge, da quando avevo dodici anni, e gli ho portato la poesia per il bridge.

Giocare a bridge è stare in compagnia

mescolando i pensieri con le carte,

è agitare problemi nella mente

con piccole scommesse insieme e contro,

è evitare politica e conflitti

discorsi filosofici e poetici,

è godersi il ripetere variando,

fin tardi nell'età, di astuzie e regole.

 

L’amico del fioraio però ne ricordava un’altra. Cercando le poesie per le strisce ho trovato:

 

In debito con gli altri per il fare

e in credito con troppi del non fare.

Da soli si finisce nichilisti

in compagnia si può giocare a carte

con il caso e la sorte per non dire

per essere d’accordo stare insieme.

 

La porterò stamattina al fioraio con la copia di un dipinto d’Auguste Renoir.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (27)  Storico Storico  Stampa Stampa