Di seguito tutte le poesie pubblicate in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di oretta (del 19/06/2008 @ 16:01:41, in Poesia Fotografia, linkato 7152 volte)

Un terzo dei bambini venuto ieri per la festa aveva almeno un genitore non italiano. Erano rappresentati tutti i continenti e tutte le classi sociali.

Giocare col futuro non ha senso
indovinare il dopo il come il quando
nel mondo che si cambia e che rovescia
il rapporto tra donne razze uomini
tra poesia pittura arte musica
tra filosofi e dotti vecchi e nuovi.
Parlare condividere ascoltare
evitando i confronti e le guerriglie
bisogna con pazienza perseguire.

 
Di oretta (del 18/06/2008 @ 12:19:22, in Poesia Fotografia, linkato 6378 volte)

Continuano a annegare disperati
con le donne e i bambini attraversando
su barconi ammucchiati il nostro mare
con acqua insufficiente senza cibo.
Per l’enorme tragedia troppi al mondo
non ho ritmo da dare alle parole.
Ricordare nel fondo della mente
il noi essere troppi è poesia.

 
Di oretta (del 17/06/2008 @ 14:53:01, in Poesia Fotografia, linkato 7369 volte)


Terzolas

Niente si fa da solo e le ragioni
sono mezzi di unione e disunione.
Le ragioni degli altri insieme a noi
ci devono allargare non restringere
perché valga il reciproco che unisce
il passato e il futuro nel presente.

 
Di oretta (del 07/06/2008 @ 12:17:53, in Poesia Fotografia, linkato 5970 volte)


Kasturba Gandhi

"Non esiste la strada per la pace
è la pace la strada", disse Gandhi.

Gandhi ebbe a quattordici anni una moglie quattordicenne analfabeta che non abbandonò mai e che influì molto sul suo pensiero. Fu un partecipe padre di famiglia contro la tradizione mistica indiana. Buddha ad esempio abbandonò la moglie e il figlioletto per diventare maestro di meditazione. Gandhi cercò di insegnare a scrivere alla moglie che rifiutò l'apprendimento. Gandhi in casa aiutava nei lavori domestici. Dal racconto di una nipote in una villa del FAI ieri.

 
Di oretta (del 09/05/2008 @ 13:26:32, in Poesia Fotografia, linkato 9486 volte)

Questa mattina Hiromi ha sposato Franco. Sua madre è venuta da Giappone con un kimono di cerimonia per lei. Sono contenta per Hiromi e per Franco.

Nel Giappone, agli antipodi d'Europa,
la Bosnia fa pensare alla Corea,
la Corea, boschi fiumi case campi,
spartita in linea retta a un parallelo,
immagine virtuale burocratica,
rabbia lutto dolore guerra morte.
Per Hiromi  I° febbraio 1994

 
Di oretta (del 07/04/2008 @ 10:31:56, in Poesia Fotografia, linkato 9330 volte)


Zhou Zhiwei Oretta Seveso Billari

La lingua italiana
tradotta in cinese
seguendo l’inglese
aumenta l’esistere
insieme ed uguale
nel mondo diverso
che tutti viviamo.

Giocare col futuro non ha senso
indovinare il dopo il come il quando
nel mondo che si cambia e che rovescia
il rapporto tra donne razze uomini
tra poesia pittura arte musica.

 
Di oretta (del 05/04/2008 @ 16:51:15, in Poesia Fotografia, linkato 8523 volte)


Oretta e Giovanni

Più di mezzo secolo fa
con la mia prima poesia
ho visto l’Italia
precipitare
nella non esistenza.
Adesso sono sicura
che ritorniamo vivi
e lo racconto nel libro
“Poesie per Giovanni”.

 
Pagine: 1