Di seguito tutte le poesie pubblicate sul blog, in ordine cronologico.
 
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:45:32, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 13354 volte)

Maria Letizia Palamà

 

Non farsi fare su non litigare

senza rendere il tempo passatempo

né sforzarsi di andare oltre il possibile.

Rispettare le forze e le credenze

senza imporre se stessi o farsi imporre.

Tante finestre aperte ma chiudibili

bisogna nella vita costruire.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (18)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:42:18, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 11686 volte)

Maria Letizia Palamà

 

Non serve parlar male protestare

nel rovesciato mondo che ci assilla

Cercare di accettare tutto e tutti

e chi rifiuta e scappa lasciar perdere.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (14)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:37:23, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 20066 volte)

Maria Letizia Palamà

 

Fare ordine scegliere buttare

è faticoso e stanca come scrivere.

Disfarsi delle cose rifiutarle

riconoscere il vecchio liso inutile.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (85)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:33:57, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 37859 volte)

Maria Letizia Palamà

 

Non stare sulle nuvole ma in terra

con i fiori coi semi col concime

mentre in cielo si inseguono gli uccelli

gracchiando troppo spesso in malo modo.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (18)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:29:32, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 8649 volte)

Maria Letizia Palamà

 

Situare ogni giorno scritti e immagine

per se stessi e per gli altri nella rete

è incarico di vita amore voglia.

Non pretendere avere accontentarsi

tenere la misura mai strafare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (34)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 27/05/2009 @ 16:22:51, in 000 per l'arte di Maria Letizia Palamą, linkato 34807 volte)


Maria Letizia Palamà

 Un sito va seguito ed abitato

non è un salotto buono da vantare

ricco espanso complesso multiforme

vagolante nel nulla in abbandono

per l’entropia che spegne il non usato.

Ciò che non sono quello che non voglio

mi occorre per capire ed evitare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (14)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 26/05/2009 @ 20:23:40, in Album diario maggio 2009, linkato 9110 volte)

Angelo Riccobene

 

Abbandonai lo studio dell’ingegneria, dopo due esami. M’iscrissi a medicina vent’anni dopo, laureandomi in corso.  Nel frattempo ero precipitata nella poesia e nella frequentazione degli amici artisti. Tornata all’università mi accorsi, che non riconoscevo più le classi sociali delle persone. Non tentai di pubblicare un libro di poesie, fino a sessantanove anni. Lo scrivere poesie ha cambiato e continua a cambiare il mio modo di vivere.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (11)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 24/05/2009 @ 18:12:37, in 000 per l'arte di Petrollo e Soro, linkato 34500 volte)

Petrollo – Soro

 

Le rime di traverso dritte e storte

bisogna con pazienza interpretare

cercando di dar senso a una risposta

che continui discorsi mal capibili.

Partecipare esistere tentare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (22)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 24/05/2009 @ 18:10:21, in 000 per l'arte di Petrollo e Soro, linkato 37031 volte)

Petrollo – Soro

 

Io non credo che l’arte ci appartenga

ma sia dono da offrire e coltivare

per se stessi e per gli altri artisti e non.

Arte è fare cercare ricordare

al meglio nel possibile inventando

senza remore e lacci senza collera

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (39)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 24/05/2009 @ 18:07:52, in 000 per l'arte di Petrollo e Soro, linkato 41037 volte)

Petrollo – Soro

 

Poetare è star bene con se stessi

capire i propri mezzi e i propri fini

senza strappare gli argini dell’acqua

deragliando in pozzanghere i ruscelli

della propria discesa verso il mare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (23)  Storico Storico  Stampa Stampa