Scioglilingua di Giorgio De Rienzo
Di oretta (del 10/09/2008 @ 08:43:37, in Al Corriere della Sera, linkato 23894 volte)


Un nome poetico per il computer
Sono una poetessa appassionata della lingua italiana. Un innamorato nel 1989 mi convinse a comperare un computer. Faticai per imparare a usarlo. Lo chiamai scompilatore e scrissi una poesia.

Il mio scompilatore ha nome mela
scrive conta disegna scheda stampa

è facile da usare come il frutto
che si morde si sbuccia si fa cuocere
con le torte gli arrosti in marmellata
per gelatina cotognate o sidro

fa scena nello studio mentre scrivo
sopra un pezzo di carta con la biro.