Leggere e scrivere di Paolo Di Stefano
Di oretta (del 29/01/2008 @ 08:45:25, in Al Corriere della Sera, linkato 11131 volte)


Oretta Sabato, 2 agosto 2008
Cambiare modi per Kinzica

Aristotele fu maestro di Alessandro Magno e insieme cambiarono il mondo, come mai, che si sappia, due esseri umani prima. La filosofia e la grammatica dell’ellenismo, studiata e diffusa dagli Alessandrini, permearono il mondo e noi parleremmo altra lingua senza di loro. Resero però i critici giudici e nei periodi di gran cambiamento, come questo nostro, l’ellenismo incombe, perché molte parole hanno perso il significato originario, sconvolgendo il dire e il fare agli esseri umani. Rifiutare la cultura giudicante e imbalsamante dell’ellenismo, ripartendo dai presocratici, come con l’aiuto del mio ispiratore Giovanni Mingrino e del professor Roberto Radice dell’Università Cattolica, m’è successo nel mio ultimo libro di poesie, mi permette di agire dire fare il quotidiano in altro senso. Ieri ho pranzato con una cugina incitandola a raccontare scrivere e fare, come mai in precedenza. Ho avuto anche dieci ospiti a cena e parlato con loro di me in maniera un po’ diversa del solito. Sto anche cambiando il mio blog.