L’uguaglianza dei valori
Di oretta (del 29/06/2009 @ 10:32:32, in Album diario giugno 2009, linkato 9125 volte)

Giuliano Guatta

 

Il neonato umano è totalmente incapace e invidia, la madre ne assume l’esistere facendolo sentire onnipotente. Il delirio è una regressione all’onnipotenza infantile. Invidiare è sentirsi totalmente incapaci, vale a dire narcisisti nichilisti.

 

L’uguaglianza è un errore di visione

che conduce l’invidia nella fede.

Trovare l’uguaglianza dei valori

nell’astratto e concreto dire e fare

è la sopravvivenza del fantastico

che dà fiato alla vita e che innamora.

Da AGORA Poesie per Giovanni