Di seguito tutte le poesie pubblicate sul blog, in ordine cronologico.
 
 
Di oretta (del 06/10/2008 @ 14:58:30, in Album diario, linkato 8525 volte)

Giuliano Guatta
Giuliano Guatta

Esistere se stessi nel passato
ritrovando i sentieri e le contrade
gli sforzi e le fatiche coi piaceri
le negazioni e gli altri accompagnanti.
Un pezzetto di vita che riemerge
per gli altri condivisa da spartire
dentro l’antica poesia memoria
dà fiato libertà speranza amore.

Oggi porterò le mie commedie a un nuovo amico attore incontrato sabato.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (55)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 07/10/2008 @ 11:34:40, in Album diario, linkato 13977 volte)

Oggi pranzerò con  la mia segretaria volante e cenerò con il mio ispiratore – deciderò con loro il mio prossimo fare.

Da soli non si va – si trova insieme
il cammino sentiero bosco prato
nella metaforia della natura
che l’arte poesia musica scienza
dona a ognuno per tutti e agli altri insieme.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (26)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 08/10/2008 @ 16:16:11, in Album diario, linkato 10675 volte)

La pioggia leggera che cade
deserta i giardini
ma bagna i piccioli alle foglie
tenendole vive.
Il bene ed il male non sono
uguali per tutti
e quello che è meglio non sempre
si riesce a capire.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (22)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 09/10/2008 @ 15:17:49, in Album diario, linkato 13643 volte)

Adriana Pullio
Adriana Pullio

La fantasiosa libertà del dire
che mi dona parlando poesia
è tornata col vento e con il sole
che internet dà alla vita tra le nuvole.
Il coraggio del vivere e sentire
che si ascolta e racconta di sé all’altro
ridà voce e passione all’avventura
di trovare nel buio luce e voglia.
Senza cercare indietro avanti oltre
con fiducia attenzione garbo forza
afferrare ogni giorno nel possibile.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (21)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 10/10/2008 @ 13:03:10, in Album diario, linkato 8057 volte)


Assia Djebar

“Queste voci che mi assediano –  Scrivere nella lingua dell’altro” di Assia Djebar è il libro che ho comprato stamattina. Assia è la scrittrice che stanno presentando le femministe di Cernusco sul Naviglio nella biblioteca comunale, dove sabato 18 ottobre alle 16,30 sarà presentato anche il mio “Poesie per Giovanni”. Assia Djebar  è un’algerina che scrive in francese, durante la sanguinosa guerra di liberazione del suo paese.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (18)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 11/10/2008 @ 11:09:28, in Album diario, linkato 11535 volte)

Sabato 18 ottobre alle 16,30 nella biblioteca comunale di Cernusco sul Naviglio presenterò le “Poesie per Giovanni” edizione fai da te. Cercherò una libreria di Cernusco, che venda su un carrellino i miei libri a suo vantaggio. La libreria Einaudi così faceva nei teatri di Milano molti anni fa.

Per scrivere bisogna stare in ozio
evitando le brighe del negotium
cioè la vita pratica le imprese
della casa degli ospiti dei libri
da offrire in conoscenza diffusione.
Delegare è la strada da percorrere
sbagliando riprovando indovinando.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (16)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 12/10/2008 @ 09:48:41, in Album diario, linkato 11582 volte)

Oggi andrò a Verona per la festa autunnale di famiglia

C’è sempre un lato insieme se si vuole
d’amore d’amicizia di ricordo
che dona conoscenza intelligenza
all’intuito dell’essere se stessi
per potere nel tempo continuare.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (24)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 13/10/2008 @ 18:29:34, in Album diario, linkato 14304 volte)


Augusta Walker

Il sole che continua e che sconvolge
in ottobre i ricordi dell’autunno
buio freddo piovoso mal gradito
accettiamo con gioia e meraviglia.
Nel mondo che si cambia il nostro compito
eseguiamo lasciando agli altri il loro.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (36)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 15/10/2008 @ 12:42:46, in Album diario, linkato 15473 volte)

Angelo Riccobene
Angelo Riccobene

Lo sforzo verità coraggio stima
di se stessi valore poesia
è fatica passione sortilegio
che segue la corrente reinventando
l’arte vita possibile del fare
coi meriti i difetti le avventure
nel mondo che si cambia del vissuto.
I compagni di viaggio riconoscere
lamentando o lodando nell’andare
senza false accoglienze d’irreale
perbenismo gentile inconcludente.

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (23)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di oretta (del 16/10/2008 @ 15:55:24, in Album diario, linkato 11697 volte)


Pietro Nenni

Nelle elezioni del 1946 la democrazia cristiana ebbe il 35,2 % dei voti, il partito socialista il 20,7 % dei voti, il partito comunista il 18.9 % dei voti. Nelle elezioni del 1948 il capo dei  socialisti, Pietro Nenni, aggregandosi a Togliatti, capo dei comunisti, avviò il suo partito verso l’attuale inesistenza, portò la democrazia cristiana all’egemonia politica del parlamento con il 48,5 % e rese il partito comunista italiano il più forte in occidente, precipitò l’Italia nella guerra fredda e la classe politica nella corruzione per l’apporto di denaro dall’Unione sovietica e dagli Stati Uniti. Mirella Serra ha scritto sugli eventi dell’epoca un libro “I profeti disarmati” in cui Pietro Nenni non è mai  nominato, a quanto si legge nella pagina CULTURA sul Corriere della Sera oggi. La falsificazione della storia del 1948 rende noi italiani politicamente corrotti per natura.

 

Articolo (p)Poesia Commenti Commenti (22)  Storico Storico  Stampa Stampa